Bonnie

 

Piacenza, 2019

In un contesto cittadino dove il rumore della città si può solo immaginare, ci siamo focalizzati sui concetti di convivialità e funzionalità sfruttando al massimo le potenzialità architettoniche dell’abitazione.
In soggiorno il divano bifacciale ci permette di mettere in comunicazione tutte le funzioni dello spazio: televisore, camino, divano e tavolo; sono tutte legate tra loro e usufruibili in diverse situazioni. Il segno caratterizzante di questa stanza è l’unione di oggetti contemporanei e oggetti vissuti, segnati dal tempo; esempio ne sono il divano poligonale destrutturato e le sedute invisibili a contrasto con il tavolo antico in legno massello.
Su questa scia, per creare un filo conduttore, in cucina ci siamo voluti esprimere ancora a contrasti. È così che una cucina bianca all’estremo della pulizia grafica, viene spezzata con top e schienale in pietra nera venata; un dettaglio che conferisce molta eleganza alla composizione.
Anche per gli altri luoghi della casa, come per l’ingresso ed il bagno, abbiamo mantenuto l’idea di spezzare la neutralità dei colori e delle forme essenziali dell’arredo. Da qui l’introduzione nel progetto di carte da parati, giochi di luce e specchi; sono elementi fondamentali per valorizzare alcuni spazi che spesso vengono considerati d’importanza secondaria.
Privacy Policy
Cookie Policy

made with ❤ in Castell'Arquato, Italy by Emilia Agency | siti internet | grafica | comunicazione